Solo per i tuoi occhi

realizzazione video: Alessandro Amaducci
produzione: Cooperativa 28 Dicembre
Il desiderio di amplificare lo sguardo, di allontanare, di distanziare sempre più la capacità dei nostri occhi tramite tecnologie diverse (binocoli, microscopi, satelliti ) nasconde la volontà di avvicinarci alle immagini dell’estrema distanza, dell’estremo distacco: la morte. La morte in diretta, il tempo in diretta dell’immagine elettronica è l’estrema necroscopia tecnologica regalata al nostro sguardo: la carne si dispiega, il desiderio, la tensione si consumano e si decompongono momento dopo momento, “frame” dopo “frame”. La glaciazione temporale e corporale dell’immagine fotocinematografica si sfrangia nel caos del video provocando imprevedibili ritorni in vita, una vita fatta di luce e movimento. Gli sguardi puntati delle varie guerre hanno compiuto il loro percorso dalla canna del fucile al binocolo dell'obbiettivo delle cineprese: puntiamo gli occhi, guardiamo, desideriamo, uccidiamo, guardiamo la morte (in diretta). Il video è stato realizzato in occasione della mostra “Tazio Secchiaroli, the original paparazzo”, galleria Photology, Milano.
1996

×

Contact

Powered by Vimeo Pro